Beta!
Passa al contenuto principale

Titolo: Quattro poesie

Autore: Renzo Laurano, Lorenzo Giusso, Giuseppe Ravegnani, Lionello fiumi

Data: 1939-08-30

Identificatore: 1939_235

Testo: Quattro poesie
L'anno scorso, di Agosto
Era un giorno di Agosto e senza vento, quale, mai, più un bel giorno: e, tutto, a campo
di mare, un di di festa o una campale
giornata; e così vivere, oh speranze!, più di mill'anni, e aperti, e dati — e un grande
daffare — a sollazzarci...
O tutti i giorni
lunghi avere e in Agosto, e a chi ci parli di problemi, ostracismo: io mi ricordo vero in sàturi giorni. E il dì, di giorni, qual d’istanti impinguavasi; e gli istanti su gli istanti, a far crescita: a zampillo, rotti, e in atomi, assurgere. Coriandoli.
Ribellante, mia, e dentro il calendario stiè la spanta giornata. Era al suo tempo l'anno scorso di Agosto, un dì: quel giorno denso e d'ogni dispendio.
E oh bel ricordo, tutto un decamerone io vissi un giorno vertiginoso — e a tempo di stagione piena, in una distesa giornèa in dono.
Era un giorno di Agosto e senza vento.
Indaco-blu bel giorno, e tutto a campo di mare, un dì di festa o una campale giornata. E, a pinta nautica, paranze.
Renzo Laurano

Umanesimo
a Giuseppe Toffanin
Allegorie marmoree di turgide Pomone, di putti levigati, di Cloe e d'Amarilli sorridono tra i pampini. Protendono corone tra frangie d’eucalyptus screziate di zampilli.
Filigrane di bussi, vegetali finzioni, refrigeri di grotte dal gelido chiarore conducono al cospetto d'amabili suasioni d'altocinte Virtù trionfanti dell'Errore.
Fontane di alabastro distillano saggezze dai dolci allettamenti. Giustizie incorruttibili e Verità pompose d'atletiche fattezze profondono dalle anfore liquori immarcescibili.
Perché aver resistito al dolce allettamento delle Muse soavi, dell'aurea Convenienza?
Perché aver ripudiato il blando snervamento dell'insigne Rettorica, della Giurisprudenza?
O placide saggezze, o miti abbandonati!
Perché aver disertato i lustri vostri altari pei biechi itinerari, pei peripli arrischiati di Faust, dell'Olandese errante per i mari?
Avrei certo succhiato le frutta d'elezione. le cornucopie d'oro dell’ozio che beatifica.
Ma m’imbattei un giorno nella virtù salvifica dell’Errore fecondo, del Mito dell’Azione.
Fui Sly, fui Sigismondo frenetico d'onori tra cortigiani proni nei barocchi cortili fui Peer Gynt l’immemore, danzante tra gli orrori d’abisso e i fallimenti di flotte mercantili.
Fu crollo irreparabile. Trascino spento un cero per i vostri vïali dalle arcane fragranze come uno spettro impuro che madide purganze cerca fra gl’ipogei d'un nero cimitero.
Lorenzo Giusso

Rondò
a Paolo marinaio
Quando l'azzurro vento del mare ti brucia gli occhi grandi-celesti, giovane il sole ride nell’aria, specchiato il volto nell’acque chiare, come l’azzurro vento del mare.
Quando l’azzurro vento del mare ti porta in bocca la primavera, giovane il sangue sciama alle vene, specchiato il volto nell’acque chiare, come l'azzurro vento del mare.
Quando l’azzurro vento del mare t’intona il canto della partenza, giovane il sogno batte le ali, specchiato il volto nell’acque chiare, come l’azzurro vento del mare.
Quando l'azzurro vento del mare arriccia Fonda sotto la chiglia, giovane il mondo chiama alla vela, specchiato il volto nell'acque chiare, come l'azzurro vento del mare.
Quando l'azzurro vento del mare ti reca il lume dell'orizzonte, giovane febbre, ti sale in fronte, specchiato il volto nell’acque chiare, come l'azzurro vento del mare, come l'azzurro vento del mare.
Giuseppe Ravegnani
Siesta dell’isola
Nel sole stavano i nodosi vecchi Tamarindi.
La testa sua, nel braccio Bruno come in un’acqua Tepida, a peso morto era tuffata: Ed emergente
Un alveare d’ebano, quei riccioli.
Alacri solo, nel meriggio, ed ebbri, Api dai pungiglioni d'oro, i raggi.
Estenuavan grandi fiori ignoti Per addurre le essenze all'alveare.
Lionello Fiumi

File: PDF, TESTO

Collezione: Diorama 30.08.39

Etichette:

Citazione: Renzo Laurano et al., “Quattro poesie,” Diorama Letterario, ultimo accesso il 15 giugno 2024, https://www.dioramagdp.unito.it/items/show/2652.