Beta!
Passa al contenuto principale

Titolo: I rododendri

Autore: Ernesto Caballo

Data: 1939-06-21

Identificatore: 1939_187

Testo: I rododendri
Fioriscono su rocce di turchese: i camosci finita la pastura vi crollano in amore, quasi umani.
La neve cilestrina che lampeggia in mezzo al lago d'alpe sembra l'ostia;
e i rododendri a fiume son calati fino all’aperta tomba di mio padre, la neve ancor li tocca, solo un fiato.
Se ne pascon gli armenti: dopo vanno al sogno sugli abissi dei pastori.
E tu danzi perduta ai rododendri gli accesi ditirambi come in vigna, da te nascono i voli di pernici nasce dai cerchi tuoi la prima sera.
Fra gli stellati miei falò sul tardi di te non mi rimane che il giallo riflesso dei capelli, fuggitiva.
Ernesto Caballo
Limone Piemonte, giugno XVII.

File: PDF, TESTO

Collezione: Diorama 21.06.39

Etichette: ,

Citazione: Ernesto Caballo, “I rododendri,” Diorama Letterario, ultimo accesso il 15 giugno 2024, https://www.dioramagdp.unito.it/items/show/2604.